Skip to main content

Sentirsi a proprio agio nelle situazioni buie non è semplice perché perdiamo lucidità. Vi è mai successo di evitare delle situazioni o di non prendere delle decisione per il timore delle possibili conseguenze e del disagio conseguente?

  • una conversazione scomoda col partner che sappiamo essere importante;
  • un cambiamento in ambito professionale;
  • la necessità di parlare in pubblico.

Sono molte le condizioni possbili di disagio:

  • insicurezza personale;
  • mancanza di esperienza o competenza;
  • paura del giudizio o del rifiuto;
  • paura delle possibili conseguenze.

Dobbiamo fare uno sforzo per affrontare le situazioni dove potremmo sentirci a disagio e per dare voce alle nostre emozioni. Ma perché è così importante? Perché ogni volta che affrontiamo circostanze scomode, la fiducia e la sicurezza nei nostri mezzi aumenta, cosi come la consapevolezza del nostro potenziale. Elementi questi alla base di una migliore autostima.

Ecco 8 indicazioni per sentirsi a proprio agio nelle situazioni di disagio.

  1. Iniziare da piccoli gesti. Spesso sottovalutiamo di poter affrontare le situazioni cominciando con piccole azioni che rinforzano i nostri comportamenti e infondono fiducia.
  2. Rallentare. Tendiamo a reagire istantaneamente agli eventi. Sarebbe invece fondamentale rallentare e ritardare la nostra reazione, per poter vedere le possibili alternative e valutarle.
  3. Prepararsi. Proprio come a scuola, in vista di un’interrogazione, l’elemento che ha sempre fatto la differenza in termini di risultati è il livello della nostra preparazione.
  4. Circondarsi di persone che ispirano. “Se sei il più intelligente della classe, cambia classe!”. Il punto è che circondarsi di persone che ci ispirano e motivano a far di più, ha un valore inestimabile.
  5. Accettare di sbagliare. Non esiste crescita o successo che non implichi la possibilità di commettere errori. Ricordate che siete comuni esseri umani.
  6. Misurare i propri progressi. Una piccola vittoria in una situazione difficile, vale come mille vittorie in situazioni facili. Prendete nota dei vostri successi e ricordatevene.
  7. Accettare feedback senza cercare giustificazioni. La felicità è una nostra responsabilità. Trovare giustificazioni continue non serve.
  8. Smettere di rinviare e iniziare ad agire: L’antidoto numero uno al mondo alla procrastinazione in situazioni di disagio è agire. Rinviare aumenterà il disagio.

In conclusione, non mi resta che invitarvi a porre la vostra attenzione su almeno uno di questi punti, agire e constatare il valore che potrebbe apportare alla qualità della vostra vita. Sentirsi a proprio agio in situazioni di disagio ci consentirà di scoprire il nostro potenziale e potrebbe ispirare molti altri a fare lo stesso.

Se lo scopo fosse questo, varrebbe la pena tentare? A voi la scelta.

Fabio Floro

Author Fabio Floro

Brisbane, Australia - Svolgo la professione di Empowerment Coach individuale e di gruppo. Aiuto Millennials a sviluppare la propria autostima, consapevolezza e sicurezza di sé. Conduco gruppi sulla crescita personale trattando temi quali: gestione delle emozioni, gestione del tempo, aumento  della produttività, focus, goal setting, comunicazione efficace ed assertività. Ho 36anni e ho acquisito una certificazione come NLP MASTER PRACTICIONER (Programma Neuro-Linguistico) in Australia, paese in cui vivo dal 2012.

More posts by Fabio Floro